Google+ Followers

mercoledì 22 aprile 2015

Il mio primo romanzo


Ho incominciato a scrivere tardi, avevo già venticinque anni. Il primo racconto era lungo, romantico e forse parlava di un mondo perfetto dove le persone si innamorano e vivono felici e contenti. 
Poi sono cresciuta, artisticamente e ahimè anche di età. Sono diventata più saggia forse, così ho deciso di scrivere qualcosa che in fondo fa parte di me.
E' ancora in cantiere, il mio editor di fiducia lo sta ancora scansionando, ma un profumo di limoni vi aspetta!

Vi riporto un piccolo stralcio e se vi piacerà potrete leggere il romanzo completo che forse vi farà innamorare di una terra spesso bistrattata, di una famiglia all'avanguardia e tradizionale insieme.. Il resto dovrete scoprirlo voi..


"Bussarono più volte, senza alcuna risposta.
Stavano quasi per andare via, quando una voce disse: “Arrivo, solo un attimo”
La porta si aprì, il tempo sembrò fermarsi, a Giovanni sembrò che il terreno sotto i piedi si muovesse come fosse scosso da un terremoto. Dovette appoggiarsi alla colonna del piccolo portico vicino all’ ingresso.
Quando la porta si aprì Giovanni rimase immobile, non credeva ai suoi occhi.
Un’ esile figura dai capelli neri e gli occhi color nocciola lo guardava spaurita, abbassò per un attimo lo sguardo e portò la piccola mano alle labbra, come per nascondere un timido sorriso di felicità.

Gli occhi di Giovanni si aprirono, le braccia rimasero immobili, sembravano un tutt'uno con il corpo, ne seguivano perfettamente le linee.  Le labbra semiaperte non pronunciarono alcun suono, tutto in quel momento si fermò."

Non posso scrivere di più, ma spero che vi sia piaciuto..

Giulia