Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2015

Giorni funesti..

Immagine
Ci sono giorni in cui si vorrebbe tornare indietro e aggiustare tutto, ma la macchina del tempo si è inceppata e non essendo dei super eroi ci tocca vivere il presente così com'è.
In giorni come questi si desidera solo che le cose cambino, che tutto si possa sistemare, ma come i saggi insegnano "Mai piangere sul latte versato".. Chissà poi perché proprio il latte..forse perché è il primo nutrimento di un bambino e quindi molto importante..
In ogni caso si sa, dopo una tempesta c'è sempre il sereno..
Ciò che posso dire è mai perdere la speranza di un miglioramento, mai perdere l'impegno che ci si mette, mai smettere di credere di potercela fare.
Tutto può cambiare, ma i giorni felici non cascano dal cielo, li si costruisce, li si crea piano piano.
Auguro a tutti giorni felici, ma ricordate che è dai giorni funesti che si impara ad apprezzare ancora di più quelli felici.

In attesa di giorni tanto felici, vi saluto..

Giulia


Opportunità..

Immagine
Ci sono situazioni in cui nessuno vorrebbe mai trovarsi, in cui si vorrebbe emergere come i migliori del mondo, ma alla fine si ottiene solo un due di picche, oppure dove ci si impegna tanto e poi i risultati sono deludenti.
Ci sono situazioni in cui invece si lavora tanto, si guadagna anche e poi la vita ci regala soddisfazioni.
Inutile dire che potrebbe arrivare anche una bella delusione, oppure un litigio oppure qualcuno che non vuole la nostra felicità.
La vita è fatta di tutti questi elementi, di tutte queste cose insieme che io chiamo forse in modo ottimistico: "OPPORTUNITA'"..
Spesso quando mi capita di consolare un amico o un'amica mi sorprendo con piacevole soddisfazione e a dire: "Non esistono problemi, ma solo opportunità".
Chiamatela filosofia orientale, chiamatela destino o come più vi garba, ma in fondo sempre opportunità è.

Buona filosofia a tutti!


                                                                                              …

Il destino è qualcosa in cui credere..

Immagine
Martedì 23 giugno sono andata alla presentazione del nuovo libro di Luca Bianchini. Lasciati riposare i protagonisti Pascal, Ninella e Don Mimì, si è cimentato in un romanzo con altri personaggi, "Dimmi che credi al destino".
E' stato emozionante, non solo perché Luca, mi piace essere come dire confidenziale, è un personaggio davvero interessante, ma anche perché ho pensato: "Voglio farlo anche io!"
Sono rimasta sorpresa da molte cose, persino dalla dedica. Non so se sia il frutto di un'ispirazione a me dedicata, ma mi ha colpito tantissimo. Cito testualmente:
"A  Giulia, perché si prenda cura del suo tempo!
                    Love Luca Bianchini"

Poi ha voluto fare un selfie con tutti i partecipanti (rito di ogni presentazione del libro) e mi ha detto: "spero che tu sia venuta nel selfie"..
Forse sono frasi dette al momento, ma è stato gratificante vedere come uno scrittore affermato, sia prima di tutto una persona, poi un artista, po…

La Nostalgia..non è una canaglia..

Immagine
Si pensa di solito alla nostalgia come a qualcosa di negativo e di irrecuperabile..
In realtà è un sentimento molto nobile che fa riaffiorare ricordi che magari si pensava sopiti.. Quante volte abbiamo detto: "Bei tempi quando si stava insieme e si giocava a pallavolo in spiaggia.." oppure  "Bei tempi quando giravo con la bici e gli amici e si stava insieme.." e ancora "Bei tempi quando avevo tutto e non avevo niente..i tempi di una volta.." Si ha sempre nostalgia del gruppo, dei momenti di aggregazione e del passato, ma ciò non vuol dire che non si possano ripresentare situazioni simili anche se in epoche diverse con sentimenti diversi.


La vita è sempre piena di nostalgia di un passato che non è vero che non ritorna più, ritorna sotto forme diverse e sentimenti mutati, ma che hanno la stessa origine. La nostalgia diventa canaglia solo quando si pensa che tutti quei sentimenti siano persi, che non possano più ritornare, senza sapere che possono tornare a…

Rete eventi..

Immagine
Mi sono capitate spesso occasioni in cui ho avuto l'onere e l'onore di organizzare eventi.
E' un mestiere che ho scoperto da pochi anni, ho sempre pensato che avrei fatto l'impiegata tutta la vita, invece ad un certo punto si capisce che la propria strada è diversa da ciò che si pensava. Ho avuto l'opportunità di poter trovare un luogo dove poter dare spazio al mio estro e alle mie capacità organizzative.
Non sempre è stato facile, non sempre gli eventi sono andati come speravo.
Le motivazioni sono molteplici, ma ciò che conta è che l'impegno che dobbiamo metterci deve sempre essere costante, qualsiasi ostacolo ci si pone davanti. Mai arrendersi e mai darla vinta a chi ostacola i nostri piani.
La vita è fatta di strade tortuose e amare, ma ci sono anche strade dritte che possono darci numerose soddisfazioni.
Gli eventi sono sempre un terno all'otto, ma mi riescono bene, anche se non come un terno!

Buon viaggio a tutti!

Giulia

Una nuova sfida..

Immagine
Ciao a tutti!

Da poco è nata una collaborazione con un altro blog http://afreeword.wordpress.com, di cui Andrea Venturotti, è uno dei componenti.
Un giorno per caso, questa volta grazie al web, ci siamo parlati e abbiamo avuto l'idea di decidere un tema e di scrivere qualcosa che potesse essere diverso e complementare allo stesso tempo.
In questo post troverete due nostre storie dedicate al tema del "Viaggio".
E' divertente e gratificante notare come due menti diverse e due perfetti sconosciuti siano stati in grado di interpretare lo stesso tema. Un'amicizia nata dal web, una collaborazione che speriamo possa continuare.
Buona lettura!



IL PRIMO VIAGGIO
DI GIULIA DE NUCCIO
Si erano incontrati solo un anno prima,  ma avevano deciso di programmare quel viaggio fin da subito. Era stato uno dei cardini dell’inizio         della loro relazione.  “Voglio vivere in Scandinavia, è un un punto fermo della mia vita, cosa ne pensi?” Emma stette bene attenta, formulò la risposta in…

Lo spettacolo continua..

Immagine
NIENTE PAURA! SI VA IN SCENA!

Hai voglia se ho paura! Tutte le volte che salgo sul palcoscenico mi dico sempre: "Ma non potevo scegliere un corso di taglio e cucito?" Poi mi ricordo quanto io sia negata nel cucire qualcosa..
Allora salgo sul palco e ripasso la parte così velocemente, chiamo a raccolta i miei compagni di avventura e molto educatamente e goliardicamente si sente un bel "MERDA, MERDA, MERDA!"
Ovviamente non si riferisce al drammaturgo!
Scherzi a parte è il momento decisivo.. nessuno sa come andrà lo spettacolo ma tutti sentono la tensione la voglia di recitare.. nessuno vuole i famosi vuoti di memoria..
Nella commedia dell'arte esiste il suggeritore, ma a volte quel fetente, si distrae e così si improvvisa, e siamo fregati!
Nonostante tutto per qualsiasi attore professionista o no, il palco è una necessità, un'adrenalina che non è più possibile evitare una volta conosciuta.
Perciò il mio consiglio della sera è:

ANDATE A TEATRO! LO SPETTACOLO C…

Sbirciando qua e là..

Immagine
Ci sono giorni come questi dove vorrei scrivere fiumi di racconti e parole, ma proprio non ci riesco, c'è sempre qualcuno o qualcosa che blocca questo mio tanto decantato atto creativo.
E va beh.. cercherò di non farvi un bel discorso sulla scrittura, non credo vi interesserà..
Ad ogni modo cerco di fare qualcosa che implichi una concentrazione diversa, ovvero sbirciare pagine web altrui o la mia home page di Facebook.
E' sicuramente un atto creativo, perché se è vero che De Filippo andava in tribunale per escogitare nuovi personaggi, noi viviamo nell'era dei social network, ovvero se proprio vogliamo fare il giochino delle traduzioni simultanee,  le reti sociali.
Devo dire che ho trovato vari spunti, tuttavia il filo conduttore, mi dispiace un pochino dirlo, ma è proprio la diffusione di interminabili luoghi comuni.
Sembra che ci sia una bella gara per chi riesce a proferire parole inutili e scontate.
Non dobbiamo essere tutti filosofi o poeti, ma credo che una giusta vi…

Solitudine..

Immagine
Mi sono ritrovata spesso a riflettere su cosa sia la solitudine.
Cosa comporta essere soli? Si è mai veramente soli oppure è solo un'impressione?
Ciò che credo sia vero è che come la felicità la solitudine sia una condizione, ovvero lo si è se ci si sente soli. A volte invece la si cerca, si vuole entrare in quella stanza dove siamo solo noi, senza altri che possono intralciare il nostro sentimento.
Ho conosciuto persone che amano la solitudine e quasi ci si rifugiano, in quel luogo nessuno può far loro del male, ma neppure amarle, è un luogo neutro dove siamo padroni del nostro essere un luogo dove solo noi possiamo farci compagnia.
Per me la solitudine vuol dire stare bene con se stessi, avere degli spazi dove solo io posso decidere cosa fare, spazi riservati solo al mio essere, ai miei pensieri, alla mia scrittura.
Ciò nonostante non mi considero affatto una solitaria, amo il gruppo e amo lavorare con un team di persone, la compagnia senza dubbio ha la meglio sulla mia solitud…

Scelte d'amore..

Immagine
Le scelte fatte per amore non sono mai semplici ma danno molta soddisfazione.
Quando si ama una persona si vuole la sua felicità oltre che la propria, la si mette quasi al primo posto senza però mai dimenticare se stessi. Questo bel connubio di anime e cuori dà vita ad un rapporto che probabilmente durerà nel tempo. In questi giorni ho avuto la conferma che l'amore esiste davvero, che a volte si fanno delle scelte così importanti e così difficili che non può essere altro che amore.  Una persona per me importante ha fatto una scelta molto significativa.  Ha scelto di salvare la salute e la vita della persona che ama, standogli vicino e donando qualcosa di se. Non è necessario entrare nei particolari per poter capire che ha salvato la vita ad una persona importante, gli ha donato una vita migliore.  A volte rifletto e cerco di mettermi nei panni di queste scelte coraggiose e forti, penso che solo l'amore possa essere il motore di tutto. Con amore non intendo solo l'amore fi…

Parole diverse..

Immagine
L’ombra del tempo rincorre il cuore. Il volto avvolto da una piccola luce dona un breve fiato di speranza, come uno piccolo gioco innocente.
L’ombra del tempo dona speranza
a un gioco innocente.

La notte delle parole

Immagine
Anche quest'anno è arrivato il secondo appuntamento di un evento particolare "La notte delle parole".
Un esperimento fatto di racconti, vissuti e recitazione, un palco dedicato alle storie del corso di scrittura della scuola "Crossroads - Intrecci culturali" o semplicemente a chi vuole raccontare qualcosa.
Il Teatro del Popolo apre le porte mercoledì 10 giugno alle ore 21:00,  con tanti racconti e piccoli interventi da chi vorrà esporre un piccolo pensiero.
L'arte non ha limiti, i suoi confini accolgono che la vorrà ospitare.

Perciò cosa dire.. Buona lettura!

Giulia


Pendole, pendolini e carte

Immagine
Ho scoperto di essere incline all'arte forse troppo tardi, sapevo che c'era qualcosa in me che mi avrebbe prima o poi spinto verso questo magico ed immenso mondo,ma ancora non ne ero consapevole davvero.
Ci sono giorni in cui penso che non farò mai questo lavoro, che il mio destino è un altro.
Ho un desiderio, anche più di uno veramente, ma uno di questi riguarda proprio l'arte.
Voglio fare la scrittrice! Qualcuno mi ha detto che lo sono già, qualcun altro che non lo sarò mai, altri che devo praticare un lavoro e non un hobby.
E' un desiderio talmente radicato in me che alla fine ascolto solo ciò che il mio istinto mi dice, ovvero di perseguire l'obiettivo che mi sono prefissata.
Forse non sarò una scrittrice affermata, forse non sarò l'Isabella Allende di turno, ma io voglio credere che sarò in grado di comunicare qualcosa attraverso la mia scrittura, di raccontare storie a chi le vorrà ascoltare oppure a chi semplicemente è curioso.
Non voglio convincere ness…

Tu sei diverso..

Immagine
"Almeno tu nell'universo".. canzone molto bella e romantica di Mia Martini.. Ogni volta che l'ascolto mi sembra quasi un inno all'amore, un inno alla fedeltà.
Al contrario di ciò che si possa credere, è una preghiera, una preghiera di sincerità.
Una donna che ama il suo uomo e vorrebbe che fosse unico al mondo.
Nell'infanzia di ogni bambina, le favole, le amiche, le maestre, chiunque ci leggesse una fiaba ci ha inculcato nella testa che dovevamo assolutamente trovare il principe azzurro.
Ma perché dico io rovinare l'infanzia a delle povere creature innocenti?
Adesso sfato un mito e lo so che non tutti saranno d'accordo, ma il principe azzurro non esiste!
Esiste la persona giusta per noi, l'uomo o la donna che ci fa sentire bene e nel nostro mondo.
Ma poi perché proprio azzurro?
Vi immaginate il vostro uomo con la calzamaglia azzurra e quella camicia retrò bianca? Scusate se sono un pochino di parte, ma insomma io amo tanto la sincerità e voglio pr…

L'INCONTRO DEL DESTINO

Immagine
L’INCONTRO DEL DESTINO
DI GIULIA DE NUCCIO

Mi aveva lasciato da sola, al buio, senza parole senza futuro e su una panchina umidiccia e maledettamente fredda. Sembrava di essere seduti su un ghiacciaio in scioglimento.  La pioggia aveva deciso di cadere proprio in quel momento, si dice che sia la pipì degli angeli, ma proprio in quel momento dovevano svuotare la loro vescica angelicata? Io cosa c’entravo? Ero colpevole di qualche misfatto imperdonabile?  Mi ero vestita di tutto punto, un altro appuntamento in due giorni non capita di frequente, insomma non che io non ne abbia mai avuti, ma questo era speciale o meglio più bello di quello della sera precedente. Ripensando  a quella sera sorrisi, ero stata davvero abile! Lo avevo scaricato proprio bene! Ero andata a cena in un ristorante di lusso con un magnifico industriale del nord, macchina cabrio, smoking e gran bel sorriso, ma il tutto finiva lì,  nel suo bel sorriso, era vuoto come il vaso di Pandora dopo la sua apertura e quello che …

Fiere e Cosplay..

Immagine
In questi ultimi mesi ho avuto modo di partecipare a parecchie fiere di fumetti abbinate al Cosplay, ho recensito anche una delle più famose, il Cartoomics.
Ho potuto notare la varietà di costumi e di personalità presenti in tutte le varie feste.
Si feste, perché a volte proprio di questo si tratta, di vere e proprie feste dove ognuno è libero di esprimere il proprio mondo, colorato, buio, goliardico o tragico.
E' divertente vedere come ogni partecipante si è ingegnato nel confezionare il proprio costume, a volte si fa anche il toto scommesse su chi indovina prima il personaggio.
Questo week end sono  andata al Galliate Fanta comics and games. La location era davvero fantastica, un castello con una biblioteca che qualsiasi scrittore o lettore sognerebbe.
Un evento leggero e divertente, una fiera diversa, meno strutturata, ma molto variopinta.
A volte le fiere sono organizzate in modo diverso, oppure sono solo un piccolo pretesto per fare festa.
Un bell' evento anche se a volt…