Google+ Followers

venerdì 27 maggio 2016

Articolo - Recensione “C’è un libro abbandonato...” Gruppo

Qualche giorno fa ho ricevuto una proposta di fare un articolo su qualcosa di molto particolare e carino. Un’amica di vecchia data mi informa che è stato creato un gruppo su Facebook, che in meno di un mese ha raggiunto più di 5000 iscritti. 
Come si chiama il gruppo? 
Non volete scoprirlo? E va bene ve lo dico io:


“C’è un libro abbandonato...”



Per i più affezionati, non si tratta di abbandondare un libro a se stesso, semplicemente lo si deve lasciare in un punto a proprio piacimento con un piccolo messaggio.
Qualcuno penserebbe che si tratta della classica catena di Sant’Antonio, ma non è così! Trovo che sia un’inziativa alquanto bizzarra e divertente che dimostra una cosa molto bella: si può donare a scatola chiusa! Nessuno saprà mai chi ha trovato questo oggetto prezioso o cosa ne penserà, ma a sua volta un altro libro verrà donato e trovato.
In fondo è come ricevere un regalo inaspettato. Per chi volesse partecipare qui di seguito lascio il testo da mettere all’interno del libro che volete donare.


Ciao! Si! Dico proprio a te!
Questo libro non è stato smarrito per distrazione, ma è stato volutamente abbandonato affinché qualcuno lo ritrovasse e il destino ha scelto proprio te!
Ho lasciato questo libro perché mi piacerebbe far  rifiorire il piacere della lettura in chi attirato da altri richiami l'ha smarrito, di farlo conoscere a chi mai lo ha provato, ma anche di fornire un modesto aiuto a chi vorrebbe acquistare un libro, ma non ne ha la possibilità!
Un libro é un mondo a parte, è fantasia e dalla fantasia nascono nuove idee e mondi paralleli.
È nato un gruppo sulla piattaforma Facebook "C'è un libro abbandonato" che si prefigge questi obiettivi, un gruppo di gente che crede ancora nelle emozioni che un libro può donare. Leggilo e poi lascialo da qualche parte inserendo questo scritto. Se non vuoi abbandonare questo libro, prova a lasciarne un altro di pari interesse e se ti va unisciti al nostro gruppo! Segnalaci per cortesia il ritrovamento del libro sul gruppo "C'è un libro abbandonato" e se puoi fallo con la foto del libro stesso. Se non vuoi comunicarcelo attraverso il social network invia una mail indirizzandola Impeto24@gmail.com.
Grazie di cuore e buon libro abbandonato!


Quando ho saputo di questa iniziativa ho capito che si può viaggiare in tanti modi diversi, è come se ogni luogo e mondo fossero visitabili da chiunque. E’ bello sapere che qualcuno ha donato un libro senza volerne uno in cambio, oggetto così bello e poetico, senza sapere chi lo riceverà. Un dono inaspettato, ma soprattutto con un destinatario sconosciuto. Un libro non racconta solo una storia, ma comunica anche chi siamo, cosa ci piace leggere e se amiamo leggere.
Non importa il genere, ognuno di noi vuole fare un viaggio diverso. Si perché il libro è un viaggio all’interno di mondo personale, di un luogo segreto che solo noi amiamo.
Forse questo evento mi piace così tanto, perché il viaggio è un tema a me caro, ricorrente nei miei scritti. Credo sia qualcosa di speciale!
Cosa dire ancora? Partecipate numerosi e non ve ne pentirete, donare è un gesto magico.
Un saluto “abbandonato” a tutti!
La vostra blogger,
Giulia