Google+ Followers

mercoledì 15 giugno 2016

Recensione: Cip Comics&Games 12 Giugno 2016 Como


Cip Garden - Cip Comics&Games
Eccomi qui con il mio nuovo articolo!
Questa volta voglio parlarvi di un evento al quale i disognatori hanno partecipato come standisti. Ci stiamo dando da fare e questa è stata la nostra prima fiera comics&games. Abbiamo scelto un luogo piccolo, non troppo famoso, ma molto carino: il “Cip Comics&Games” del 12 giugno 2016 a Como.
Il posto era un grande portico, con una piccola carrellata di negozi che per l’occasione sono rimasti aperti. 
C’era anche una buonissima gastronomia, i disognatori non se la sono certo fatta sfuggire!

L’evento è stato per noi una bella palestra, siamo riusciti ad incontrare un’altra disegnatrice che si occupa di illustrazioni, tanto che abbiamo acquistato dei segnalibri fatti da lei! Davvero belli e originali! 

La nostra Daisy allo stand in "restyling" :-)
Poi una sorpresa inaspettata, tra le molte visite al nostro stand, una signora gentile ed attenta ha subito voluto la nostra piccola raccolta di racconti
“Parole in scatole” (il primo progetto ufficiale) con l’intenzione di regalarla ad una persona cara! Un fotografo poi ha richiesto un suo ritratto realistico creato da Davide e Alberto in un perfetto lavoro di squadra.  E’ sempre bello quando degli sconosciuti apprezzano il lavoro fatto con tanta fatica e passione!


Alberto e Davide: disegno pronto!
Per noi è stata una bellissima e graditissima soddisfazione vedere le persone, anche se poche, interessate ai nostri prodotti;  è davvero entusiasmante, soprattutto perché accettano di sostenere  progetti che per noi sono davvero importanti!
Giravano anche strani cosplay, per esempio come reagireste se vedeste Rocco Siffredi e consorte aggirarsi indisturbati per i negozi con un pacchetto di patatine di una nota marca sponsorizzata proprio da lui? Noi ci siamo divertiti, non abbiamo avuto modo di immortalare il momento, ma credo che ci saranno altre occasioni.
Insomma, che dire di questa giornata? Semplice, simpatica e da ripetere, magari con una location un po’ più funzionale: servizi come bagni, bar e cestini dovrebbero esser disponibili per tutti a qualsiasi orario. Organizzare eventi di questo tipo, grandi o piccoli che siano, richiede impegno e concentrazione; possono infatti capitare sviste o dimenticanze ma si può migliorare sempre!

Un saluto “fumettoso” a tutti!
La vostra Blogger,

Giulia