Google+ Followers

lunedì 18 luglio 2016

RUBRICA: STORIE DI VITA QUOTIDIANA “ MALINCONIA!”



RUBRICA: STORIE DI VITA QUOTIDIANA
“ MALINCONIA!”



Malinconia colorata :-)
E poi ci sono i giorni malinconici, quelli dove vorresti solo stare sotto le coperte e ascoltare il rumore del silenzio. Quelli dove ricordi di giorni felici ti assalgono e riescono a riempire un piccolo vuoto che cerca di insinuarsi tra le pieghe della coscienza. Un giorno una persona speciale mi ha detto: “mi piaci quando sei malinconica, è il mio sentimento preferito, lo trovo romantico”.

Non sto parlando di depressione, ma di malinconia con la M maiuscola, di giorni in cui si ha voglia di immergersi in una bolla di ricordi e farli rivivere anche solo per un momento, per non perderli mai. Giorni in cui si ricordano persone che hanno finito il loro viaggio nella nostra vita e ne hanno intrapreso un altro, oppure si pensa a luoghi che sono stati importanti per noi.
Io spesso penso alla mia Sicilia, al mare che mi ha accompagnato durante la mia infanzia e senza nulla togliere alla riviera romagnola, ritengo di essere stata più fortunata di altri a passare le mie estati in luoghi come Puglia e Sicilia.
Ci sono persone che sognano tutta la vita vacanze eterne, dove poter riposare le membra e non avere più gabbie che rinchiudano i loro pensieri. A me a volte basta pensare ai momenti spensierati che ho passato, non saranno tanti, ma qualcuno c’è!

Sono sempre stata una ragazza “outsider”, non ho mai seguito davvero la massa anche se la tentazione c’era ovviamente, tuttavia la mia indole mi spingeva verso altri orizzonti. A volte il ricordo malinconico di quel periodo mi fa capire che non sono cambiata, che sono sempre la ragazza “saggia” (come spesso mi chiamavano i miei compagni di classe) che vuole aiutare gli altri e che vuole essere ascoltata.

Un saluto “malinconico” a tutti!
La vostra blogger,
Giulia