Google+ Followers

giovedì 22 dicembre 2016

IL MIO SOLSTIZIO D’INVERNO

IL MIO SOLSTIZIO D’INVERNO
Di Giulia De Nuccio

Il primo giorno di inverno è come il primo giorno di scuola, breve ed intenso. Il freddo comincia a farsi sentire, le mani a screpolarsi e qualche raffreddore disturba la quiete di una stagione desiderosa di calore.
Sogno sempre di trovarmi in una casa in legno, con un caminetto acceso e il soffitto con forti e belle travi a vista; mi piacerebbe avere un salotto, una cucina, un pavimento in legno, tanto calore e tanto colore, perché nella mia casa ideale non devono mancare le pareti disegnate.

Un piccolo accordo vige tra me e una persona speciale, il nostro nido avrà degli spazi definiti, uno dove lui può disegnare, colorare e creare, uno dove io posso immaginare, scrivere e comunicare.
L’inverno mi fa pensare a tutto questo, ad un  nido accogliente dove rifugiarsi per creare una nuova vita.
E’ la stagione della creazione, dell’amore, degli abbracci lunghi e piacevoli dove si vuole sentire il calore umano. Sogno sempre che questo magnifico periodo mi porti tanta cioccolata calda e tanti nuovi progetti, in fondo la vita artistica ci insegna che sognare è essenziale per creare.

Che mondo sarebbe senza fantasia?

Poi come sempre una goccia di malinconia mi contagia, forse perché l’inverno è anche il periodo di Natale dove in qualche modo tutti vogliamo essere uniti e amati.
Insomma un momento intenso questo solstizio d’inverno, un nuovo inizio pieno di tanti tanti sogni.

Buon solstizio d’inverno, buoni sogni a tutti!

Un abbraccio,

la vostra blogger


Giulia – Parole in scatola