Ricordare..Essere o non Essere...

“Chi stabilisce cosa è meglio per noi se non noi stessi? “
 Non sempre abbiamo la chiarezza interiore per capire davvero di cosa abbiamo bisogno o forse non vogliamo capirlo, però alla fine solo noi possiamo dare una direzione precisa al nostro viaggio (per mantenerlo o cambiarlo).

Ho conosciuto persone con un talento splendido (non importa in quale campo) che, invece di sfruttare questa loro abilità, hanno abbandonato ciò che davvero li faceva sentire vivi... Spesso si sceglie una vita più sicura, piena di agi e cose certe, ma poi dentro di noi rimane sempre quel “se” che serpeggia nelle nostre menti e nei nostri cuori.

E’ difficile fare la scelta giusta in generale ed è per questo che dobbiamo farlo per noi anche se a volte ci sembra di avere il mondo contro e di non poter essere aiutati da nessuno poiché quando si va contro le “canoniche regole” è difficile essere capiti.

Recentemente in un libro ho letto una frase che mi ha colpito molto a proposito di aiuto e comprensione “o tendi la mano, o ti giri dall'altra parte, ma l’indifferenza prima o poi ti chiede il conto”... Non sono sicura di aver citato le parole precise, ma il senso è proprio questo.
Decidere chi siamo e cosa vogliamo fare forse non è così difficile, lo è invece mantenere tutto questo poiché spesso non abbiamo mani da stringere o a cui aggrapparci se non le nostre.  Se invece queste mani esistessero molte vite sarebbero “salvate” non solo letteralmente, ma anche metaforicamente.

Tutti abbiamo delle possibilità e forse la speranza di poterle realizzare ci tiene ancorati al nostro viaggio, in fondo i saggi dicevano:  “finché c’è vita, c’è speranza”... Tutte queste riflessioni sono state ispirate anche dalle mie letture, che non abbandonerò mai... l'ultima è proprio quella che ha dato vita a questo articolo...
"La memoria delle tartarughe marine" di Simona Binni edito da Tunuè...

Grazie per aver letto le mie parole...

A presto...

Giulia



Post popolari in questo blog

Cara Ambramarie... di Giulia De Nuccio

Scomparire o restare... di Giulia De Nuccio

La vita è reale, non è un sogno… di Giulia De Nuccio