ESPRIMERE, COMUNICARE, CONDIVIDERE... di Giulia De Nuccio

ESPRIMERE, COMUNICARE, CONDIVIDERE...
di
Giulia De Nuccio


Poco fa ho seguito l’intervento di una giornalista e scrittrice durante un noto talent show ovvero Concita De Gregorio... 
Ammiro il modo di parlare di questa persona e ciò che esprime attraverso le sue parole.
La De Gregorio ha detto ciò che io vado ripetendo da anni, purtroppo però non avendo una popolarità così forte, non ho mai avuto questo gran seguito, ad ogni modo noi nasciamo con il desiderio di far vedere chi siamo, di donare un segno. 

Credo sia nella natura dell’essere umano voler lasciare traccia del proprio passaggio, in ogni luogo si trovi o situazione.
Quando andiamo in vacanza fotografiamo quel particolare luogo oggetto o persona che ci ha colpito e lo condividiamo sui social (ormai la pellicola si è “depopolarizzata”), lasciamo la nostra personale impronta al pubblico di un preciso ricordo.
Ricordo quando frequentavo il mondo teatrale e mi capitava di recitare, una volta salita sul palco le parole non si fermavano, uscivano dalle mie labbra con l’intenzione che io avevo deciso di dare, ma non ero io a parlare davvero, era ciò che rappresentavo in quell'istante, tuttavia comunicavo qualcosa a chi non sapeva assolutamente chi fossi, lasciavo la mia piccola traccia nei ricordi di qualche sconosciuto. Andavo a pescare il sentimento che serviva per quel personaggio anche se io non ero abituata a comportarmi in quel modo,  volevo comunicare quel sentimento, mostrarlo e raccontarlo.
Qualcuno potrebbe chiamarla “megalomania”, non è del tutto sbagliato poiché questo sentimento è insito nell’animo umano, però oltre a questo aspetto io trovo che ci sia anche la voglia di comunicare qualcosa, di raccontare una storia anche attraverso le parole di qualcun altro.
L’arte è comunicazione, espressione e condivisione. Nella mia piccola dimensione io voglio fare arte davvero, comunicare, esprimere e condividere; qualcuno lo definirebbe un sogno, altri un’utopia, a me piace chiamarlo obiettivo da raggiungere.

Che dire ancora? Forse nulla, un saluto può bastare?

Grazie per aver letto ancora una volta le mie parole e per aver dedicato un pezzettino del vostro tempo alla condivisione di una piccola comunicazione.

Un saluto artistico a tutti,


Giulia

Post popolari in questo blog

Cara Ambramarie... di Giulia De Nuccio

Scomparire o restare... di Giulia De Nuccio

La vita è reale, non è un sogno… di Giulia De Nuccio